Alcara Li Fusi (ME)

I Grifoni del Parco dei Nebrodi

con in italiano Tiziano S.
  • Prezzo a persona 30€
  • Durata 1 Giorno
  • Categoria Avventura
Trascorreremo l’intera mattinata in un parco ricchissimo di flora e fauna, dove sarà possibile osservare il magnifico Grifone ma anche diversi altri animali, tra i quali il Corvo Imperiale, il Gracchio corallino, alcune specie di falchi e passeriformi, con un po' di fortuna anche l'Aquila reale, la Coturnice di Sicilia e il Gatto selvatico, oltre alle sempre presenti taccole e cornacchie.
Per pranzo degusteremo prodotti tipici nel centro di Alcara Li Fusi ed infine visiteremo il Museo del Parco.



C'era una volta il Grifone in Sicilia...
Nel secolo scorso il Grifone (Gyps fulvus) o vuturuna (come viene definito in vernacolo locale), viveva numeroso in tutta la regione, per via di una notevole disponibilità di cibo (ovvero di carcasse essendo un animale necrofago), legata ad una pastorizia brada.
Intorno agli anni ’50 però inizio sull’isola una sistematica lotta per mezzo di bocconi avvelenati a tutte quelle specie ritenute nocive per l’uomo o per le sue attività. Uccidendo così numerose volpi e cani randagi e con essi anche i Grifoni delle cui carcasse si alimentavano. Così nel l'anno 1965 si estinse l’ultima colonia siciliana di Grifoni.
Nel 1998, quasi 40 anni dopo, grazie ad un progetto di reintroduzione tornarono a volare ed a farsi ammirare magnifici e maestosi tra le spettacolari "Rocche del Crasto".
Oggi aggiungo che oggi dopo 15 anni dall'inizio del progetto si può finalmente dire che la reintroduzione è ormai andata pienamente a buon fine, in quanto la colonia è stabile ed in aumento perché nidificano e si riproducono

I partecipanti saranno accompagnati da uno o più membri dell’associazione fotografica Photo-Busters Sicily, in accordo con i responsabili del Parco dei Nebrodi, nel giorno e nel luogo in cui il personale del Parco rifornisce il carnaio dedicato ai Grifoni.
Lì, potremo osservare questi maestosi animali, da un appostamento a distanza di sicurezza, riducendo al minimo i rumori ed eventualmente anche coperti da reti mimetiche, al fine di ridurre al minimo l’impatto sonoro e visivo: in questo modo, sarà possibile fotografarli senza recare loro disturbo, presupposto essenziale dell’etica della fotografia naturalistica.
Sarà possibile ammirare i Grifoni non soltanto in lontananza mentre volteggiano in aria sfruttando le alte termiche, ma anche ad esigua distanza mentre scendono al carnaio a bassa quota per potersi cibare.
In attesa dei soggetti da fotografare, noi accompagnatori forniremo le conoscenze indispensabili per la fotografia naturalistica e ne spiegheremo brevemente le tecniche basilari: questo consentirà anche di sfruttare al massimo le potenzialità delle proprie attrezzature.
In questa prima sessione fotografica, metteremo a disposizione dei partecipanti la migliore attrezzatura professionale oggi disponibile per questo genere fotografico: la reflex Canon 1D IV e il teleobiettivo Canon 500 f4 stabilizzato sono solo alcune delle attrezzature che sarà possibile testare e che, grazie al nostro supporto, potranno divenire formidabili strumenti creativi nelle vostre mani.
Acquisite le informazioni principali, inizieremo la sessione fotografica dedicata esclusivamente ai Grifoni.

Successivamente, nella seconda parte della mattinata, percorreremo il sentiero che porta sino all’antico villaggio pastorale Borgo Stella da poco recuperato e riqualificato. Lì, avremo la possibilità di ammirare lo splendido panorama dei Nebrodi e dedicheremo questa seconda sessione fotografica alla fotografia paesaggistica.

Per l’ora di pranzo, ci recheremo in un locale in centro del vicino paese di Alcara Li Fusi, dove è previsto un pasto caratteristico con degustazione di prodotti tipici.
Subito dopo il pranzo, visiteremo il Museo del Parco.
Al termine della visita, faremo una breve sosta in una pasticceria della zona per assaggiare alcuni dolci locali.
Infine consegneremo gli attestati a ciascuno dei partecipanti e rientreremo tutti alle rispettive destinazioni.



N.B.
Il programma potrà subire modifiche o rinvii in funzione di condizioni atmosferiche particolari.
Per l’escursione è necessario munirsi di: scarpe da trekking, macchina fotografica, binocolo ed ovviamente acqua e cappellino.
Cosa è incluso:
Guida in loco, assistenza fotografica, possibilità di provare attrezzature fotografiche professionali, attestato di partecipazione.
Cosa non è incluso:
Il costo del pranzo e dei dolci, che sarà saldato direttamente in loco dai singoli partecipanti. Il viaggio che si intende con mezzo proprio ed a carico dei partecipanti. I brevi trasferimenti in loco.

Prenota subito il tuo itinerario
30€ a persona per 1 Giorno

Ti ricordiamo che non è richiesto alcun pagamento al momento della tua prenotazione. Sarà la guida a contattarti nel caso in cui sia necessario effettuare un pagamento anticipato per la conferma definitiva della tua prenotazione.

Altre Informazioni sull'itinerario

  •  Adatto a Tutti.
  •  Non adatto a persone con disabilità.