Scopri la provincia di Enna

La provincia di Enna si trova nel cuore della Sicilia.
Gli itinerari di questa provincia sono legati alle escursioni di carattere naturalistico grazie ai numerosi sentieri che attraversano i monti e le colline del territorio immerso nel verde.
Non rimarranno delusi nemmeno coloro i quali amano la cultura: castelli, scavi archeologici e rievocazioni storiche contraddistinguono la bella provincia di Enna.

 Cosa fare

E’ il territorio perfetto per chi vuole trascorrere vacanze all’insegna del verde nella tranquilla ed ospitale provincia dei laghi. Nel territorio di Enna è possibile effettuare trekking, gite a cavallo o in mountain bike o semplici passeggiate ed escursioni rilassanti lungo i percorsi immersi nei boschi e nelle vallate incontaminate.
Il Lago di Pergusa è una meta ambita dai birdwatcher, dalle sponde del lago è possibile ammirare gli Aironi, le Folaghe, i Germani Reali e le Poiane.
Per chi ama la fotografia naturalistica e paesaggistica tappa d’obbligo sono gli ambienti del Lago di Olivo, del Lago di Pozzillo e del Lago di Ogliastro dove è possibile immortalare bellissimi tramonti.
Tappa importante per chi ama la cultura è la Villa del Casale di Piazza Armerina all’interno della quale è possibile ammirare i mosaici di epoca romana. Poco distante di Aidone, il cui museo ospita la Venere, è possibile visitare i resti dell’antica città sicula e greca di Morgantina: il teatro, gli edifici residenziali l’agorà (la piazza centrale delle polis greche). Fra i monumenti più imponenti non bisogna dimenticare il Castello di Lombardia l’imponente fortezza che si erge sul punto più elevato del capoluogo.

 A tavola

La gastronomia del territorio è ricchissima di piatti legati alla tradizione agro-pastorale.
Uno dei prodotti più caratteristici è la vastedda: una focaccia di origine medievale che, in alcuni casi, viene arricchita con tuma e salame.
Di buona qualità anche la produzione casearia. Uno dei formaggi più apprezzati è il piacentino: una qualità di formaggio impreziosita dall'aggiunta dello zafferano che gli conferisce gusto e colorazione inconfondibili.
Per quanto riguarda i dolci vanno ricordati gli 'nfasciateddi, biscotti ripieni di una farcitura a base di vino cotto di fichi d'india.